Veruno, alla Maugeri una giornata fra ricerca e cultura

Maugeri In Arte torna all’IRCCS Veruno con la fotografia e i volontari della Fondazione Maugeri raccontano i progetti per sostenere la ricerca sulla fragilità e il ricercatore Marco Caligari presenta gli ausili studiati per i malati di SLA

Torna MaugeriInArte all’IRCCS Veruno. “Dopo la mostra di pittura di luglio e agosto, che aveva registrato il gradimento di pazienti e famigliari ma anche di molti cittadini”, spiega Gianluca Avanzi, direttore dell’Istituto, “abbiamo voluto proseguire il ciclo ‘L’Arte che cura’ con un’esposizione di tre fotografi, in collaborazione con l’Associazione Arte ad Arona”.

Ad essere esposti gli scatti di tre fotografi del territorio o legati ad esso, come l’aronese Giancarla Vietti, l’olandese ma aronese di adozione Diederick Wijmans e il milanese Massimo Violante. La mostra prevede anche la partecipazione attiva dei visitatori, invitati dall’Associazione Arte ad Arona, a esprimere in poche righe le emozioni che le immagini hanno lasciato loro.

Per inaugurare la mostra, domani 2 dicembre alle ore 15,30, l’Istituto ha organizzato anche la presentazione del libro di Valerio Virgili: “Paradiso, andata e ritorno” (Edizioni Compagnia della Rocca), un racconto di infanzia intorno alla Rocca di Arona. L’esposizione sarà visitabile tutti i giorni, dalle 9,00 alle 19,00, fino al 6 gennaio 2020.

Nella stessa giornata, a partire dalle ore 10,00, i volontari di Fondazione Salvatore Maugeri saranno presenti all’ingresso dell’ospedale per sensibilizzare i visitatori sulle attività di sostegno alla ricerca sulla fragilità. Si tratta del progetto Il seme della ricerca a favore del paziente fragile, a fronte delle quali saranno offerti semi di magnolia - la pianta simbolo della Fondazione, contenuta nel logo, e presente negli Istituti Maugeri d’Italia. Una campagna di raccolta fondi col messaggio Meno fragili insieme, che FSM porterà negli istituti Clinici Scientifici Maugeri di tutta Italia, anche lungo il 2020.

Per l’occasione, Marco Caligari, ricercatore dell’Istituto, mostrerà i sistemi realizzati a favore dei malati di SLA nel Laboratorio di Domotica e Comunicazione, da lui diretto, dell’IRCCS Maugeri Veruno.