Postumi da traumi

Il trauma, nella sua accezione di trauma fisico, è una lesione riportata dall’organismo in seguito a un evento improvviso ed imprevisto. I traumi possono essere accidentali o diretti a seconda dell’intenzionalità alla base degli eventi che li hanno determinati.

Eventi traumatici, purtroppo, hanno spesso conseguenze a lungo termine, alcune delle quali reversibili in un periodo di tempo più o meno esteso e altre permanenti. Gli effetti che l’esperienza traumatica può causare al paziente possono essere psicologici e/o fisici. Sul piano psicologico, i pazienti tendono talvolta a rivivere mentalmente gli eventi sviluppando un disturbo da stress post-traumatico che può portare a insonnia, ansia o alterazioni dell’umore. Sul piano fisico, invece, le possibili implicazioni variare ampiamente in relazione all’area del corpo interessata dal danno e in base all’entità dello stesso. Deficit motori di varia entità sono tra le conseguenze più comuni, ma è possibile riscontrare anche vari disturbi di origine neuro-cognitiva come perdite di memoria, disturbi del linguaggio o disordini comportamentali. Per ulteriori informazioni sulle possibili implicazioni a lungo termine sul piano fisico, si rimanda a disabilità conseguenti a lesioni nervose periferiche, esiti di politraumi della strada, esiti di trauma cranico-encefalico, esiti di traumi midollari, paraplegia con piaghe, paresi e plegia in esiti di trauma cranico.

Per maggiori dettagli su lesioni traumatiche di aree specifiche del corpo umano, rinviamo alle seguenti schede informative: lesione midollare, lesioni carotidee, lesioni cerebrovascolari, lesioni e patologie dei legamenti, lesioni e patologie dei tendini, lesioni e piaghe da decubito, lesioni inveterate della cuffia dei rotatori, lesioni nervose con spasticità e distonie, lesioni nervose periferiche, lesioni traumatiche dell'apparato locomotore, lesioni vertebrali, sindrome da traumi cumulativi da lavoro, traumi muscolari da sport, traumi vertebromidollari.