Ictus ischemico di tipo embolico

Si ha un ictus ischemico di tipo embolico quando all’interno dei vasi arteriosi che portano sangue al cervello si verifica una interruzione del flusso sanguigno a causa di un embolo (si veda anche embolia).

La sintomatologia è collegata all’area del cervello interessata dalla presenza dell’embolo. I sintomi che si possono manifestare con maggiore frequenza sono: paralisi e intorpidimento della faccia e/o degli arti; difficoltà a camminare; difficoltà a parlare e a capire; difficoltà visive; mal di testa. Possono intervenire alcune complicazioni anche molto gravi quali paralisi totale o semi-totale dei muscoli motori; gravi difficoltà a parlare e a deglutire; perdita di memoria e incapacità di ragionamento; problemi emotivi e cambiamento del comportamento; dolore post-ictus; incapacità a prendersi cura di sé.

La diagnosi può richiedere diversi esami strumentali - ecografia, TAC, risonanza magnetica nucleare, angiografia - oltre ad un accurato esame obiettivo e all’anamnesi.