Poliradicolonevriti

Le Poliradicolonevriti sono infiammazioni del sistema nervoso periferico (polineuropatie infiammatorie demielinizzanti croniche, PIDC) che interessano entrambi i lati del corpo, cioè colpiscono in modo bilaterale e simmetrico i nervi periferici. In quanto neuropatia periferica, l’affezione può colpire i nervi motori che sono responsabili dei movimenti volontari, oppure i nervi sensitivi che permettono di percepire il dolore, il tatto, le forme degli oggetti ecc.

Si manifestano in modo rapido e in breve tempo possono causare paralisi degli arti e insufficienza cardiorespiratoria, accompagnate da infiammazioni e dolori alle articolazioni e alle estremità degli arti.

La forma più nota è la sindrome di Guillain-Barré. Si manifesta con paralisi progressiva degli arti (di solito prima le gambe e poi le braccia). Se arriva a interessare i muscoli respiratori o coinvolge il sistema nervoso autonomo può avere conseguenze letali. Di solito, è innescata da un’infezione e si conoscono forme acutissime nelle quali si arriva a una paralisi totale in 24 ore.

La diagnosi si basa principalmente sull’elettromiografia, a volte associata ad altri esami strumentali, come per esempio la risonanza magnetica e l’analisi del liquido cefalorachidiano.

Se il trattamento è tempestivo, basato sulla somministrazione di immunoglobuline per via endovenosa o plasmaferesi, il recupero può essere completo.