Patologie del sistema nervoso centrale o periferico

Il sistema nervoso è una struttura specializzata nella ricezione, trasmissione, controllo ed elaborazione di stimoli di varia natura. Nel corpo umano, distinguiamo tra sistema nervoso centrale, racchiuso nella scatola cranica e nel canale vertebrale, e sistema nervoso periferico, localizzato invece al di fuori dell’encefalo e del midollo spinale. In questo senso, la principale differenza tra le due componenti del sistema nervoso è di tipo anatomico.

Il sistema nervoso periferico raccoglie stimoli dall’ambiente circostante traducendoli in segnali nervosi che vengono trasmessi al sistema nervoso centrale. Il sistema nervoso centrale elabora le informazioni ricevute dagli organi e dall’ambiente esterno e risponde pianificando le opportune reazioni.

Le affezioni del sistema nervoso sono moltissime e alquanto diverse tra loro. Secondo una stima dell’Organizzazione Mondiale della Salute risalente al 2007, sarebbero circa 1 miliardo le persone che soffrono di disturbi del sistema nervoso. Anche le cause sono le più diverse: mutazioni genetiche, infezioni, tumori, traumi, compressioni nervose, vasculopatie (ictus), processi degenerativi (come la malattia di Alzheimer e quella di Parkinson), ecc.

Per un approfondimento si rimanda il lettore ad alcune delle schede presenti in questo stesso sito: atassie, cefalea e cefalee mattutine, cerebrolesioni, coree degenerative e sintomatiche, demenza a corpi di Lewy, disabilità conseguenti a lesioni nervose periferiche, disturbi cognitivi, disturbi da deficit dell’attenzione, disturbi dell’umore, disturbi della personalità, disturbi depressivi, disturbi di coordinazione motoria, disturbi dissociativi, disturbi psicotici, malattie del primo e secondo motoneurone, mielopatie, neuropatie compressive, parkinsonismo, patologie infettive dell'encefalo, polineuropatie.