Lesioni e patologie dei tendini

I tendini sono tutti quegli insiemi di fibre che permettono ai muscoli di fissare le proprie estremità alle ossa e alle altre strutture di inserzione, consentendo all’apparato contrattile di svolgere le sue funzioni. Le patologie che possono coinvolgere i tendini e che ricadono sotto il nome di tendinopatie sono principalmente:

  • la tendinite (l’infiammazione di un tendine, spesso da sovraffaticamento);
  • la tenosinovite (l’infiammazione del tendine e della copertura protettiva intorno al tendine – la guaina sinoviale);
  • la fibromialgia;
  • la borsite (un processo infiammatorio della borsa sierosa di un’articolazione che rende difficile e doloroso il movimento dei tendini interessati).

I tendini che più spesso presentano affezioni sono quelli delle ginocchia, dei gomiti e della spalla.

Il sintomo di lesioni e patologie ai tendini è il dolore, soprattutto quando nel corso dei movimenti. Può esserci gonfiore e sensazione di calore.

La diagnosi viene posta sulla base dei sintomi e dei risultati dell’esame obiettivo. Possono essere utili la risonanza magnetica (RM) o l’ecografia.

Il trattamento è in relazione al tipo di danno verificatosi. Le misure più comuni sono il riposo, l’applicazione della borsa del ghiaccio sulla superficie interessata e l’assunzione di antidolorifici/antinfiammatori per attenuare il dolore e l’infiammazione. Sulla base della gravità del trauma, il soggetto dovrà utilizzare un tutore o un gesso per immobilizzare l’arto. Se necessario si ricorre a un intervento chirurgico. Poi, può essere utile anche sottoporsi a fisioterapia per riprendere le funzionalità dell’arto.