Diabete Mellito tipo 1

Il diabete di tipo 1 è una forma di diabete che si manifesta prevalentemente nel periodo dell’infanzia e nell’adolescenza, dovuta alla produzione di autoanticorpi (cioè, anticorpi che non riconoscendo tessuti e organi come “propri” ma come organi esterni, li attaccano) che distruggono le cellule beta del pancreas deputate alla produzione di insulina: è pertanto una malattia autoimmune.

In conseguenza della distruzione delle cellule beta del pancreas la produzione di insulina si riduce fino ad azzerarsi completamente: poiché il compito dell’insulina è quello di regolare l’utilizzo del glucosio da parte delle cellule, si ha un eccesso di glucosio nel sangue (iperglicemia). Questi zuccheri non eliminati verranno eliminati con le urine, ma non solo: l’organismo non potendo accedere agli zuccheri come fonte di energia deve procurarsela diversamente, per lo più attraverso il metabolismo dei grassi, il che comporta la produzione dei cosiddetti corpi chetonici (il cui accumulo può portare a conseguenze molto pericolose fino al coma).

Si parla di diabete mellito di tipo 1 autoimmune o insulino-dipendente, quando la sua insorgenza si verifica durante l’infanzia o l’adolescenza, mentre la forma lentamente progressiva tipica dell’insorgenza della malattia negli adulti viene definita come diabete autoimmune latente dell’adulto.

I sintomi principali del diabete di tipo 1 sono la poliuria (aumento del volume delle urine), la polidipsia (aumento della sete) e la cosiddetta polifagia paradossa (un aumento del senso di fame e della quantità di cibi assunti con paradosso dimagrimento).

In alcuni casi si riscontra dopo la fase di esordio un’interruzione per qualche mese dei sintomi: purtroppo si tratta solo di una condizione transitoria, non a caso definita come “luna di miele”.

Il trattamento del diabete ha l’obiettivo di portare la glicemia a valori normali, anche per evitare le numerose complicanze del diabete (vedi diabete mellito di tipo 1 complicato): oltre all’adozione di una dieta sana e alla pratica di esercizio fisico, si ricorre a farmaci che riducono la glicemia (terapia insulinica).