Rx torace

La radiografia toracica è un esame diagnostico che sfrutta le radiazioni ionizzanti (raggi X) per produrre immagini di cuore, polmoni e vasi sanguigni del torace, così da analizzare forma e dimensioni di questi organi, nonché riscontrare l’eventuale presenza di anomalie a miocardio e vasi (per esempio depositi di calcio), di liquido nei polmoni o di masse tumorali.

Prima di effettuare l’esame, al paziente è chiesto di togliere qualsiasi oggetto metallico che possa alterare l’immagine prodotta. La radiografia va eseguita a torace nudo o coperto da un capo leggero. Il paziente è fatto posizionare di spalle allo strumento che emette le radiazioni mentre il torace sarà poggiato contro l’apparecchiatura (piastra) che registra la radiazione.

A causa dell’esposizione a radiazioni ionizzanti, l’esame è sconsigliato in caso di gravidanza. Non causa invece problemi ai portatori di pacemaker. La pericolosità dei raggi X è correlata alla dose e al tempo di esposizione ma è sempre bene non abusare delle radiografie.

L’esame dura pochi minuti, al termine dei quali il radiologo esaminerà le immagini e valuterà se siano necessari o meno ulteriori accertamenti.