Ecocardiografia

L’ecocardiografia o ecocardiogramma è un esame diagnostico non invasivo e indolore mediante cui è possibile ottenere immagini del cuore al fine di esaminare morfologia e contrattilità dell’organo, aspetto e funzionalità delle sue valvole e il flusso sanguigno nelle sue cavità. Con questa metodica si valutano anomalie, cardiopatie e malformazioni del muscolo cardiaco. Un’ecocardiografia può essere eseguita in modalità transesofagea, transtoracica o tridimensionale (3D). A seconda dell’esame prescritto, al paziente può essere chiesto di rispettare alcune norme di preparazione (digiuno).

Per svolgere l’ecocardiografia il paziente deve essere disteso sul lettino a torso nudo e sul suo torace è applicato un gel denso. Attraverso una sonda (trasduttore) che emette onde a ultrasuoni collegata a un computer, il medico visiona le immagini del cuore da varie angolature e fa la sua diagnosi. Per un corretto ottenimento delle immagini, al paziente sarà altresì chiesto di trattenere il respiro per alcuni secondi. L’esame dura circa 20-30 minuti.