Laboratorio di meccanica polmonare e funzione muscolare respiratoria

Il laboratorio di meccanica polmonare, funzione muscolare respiratoria e test ventilatori meccanici effettua esami e valutazioni strumentali inerenti la sfera della fisiopatologia respiratoria sia in ambito puramente clinico che di ricerca scientifica, oltre ad una valutazione su banco e clinica di nuove modalità ventilatorie o nuovi ventilatori meccanici. Le valutazioni effettuate rivestono una notevole valenza sia per le malattie primitivamente respiratorie (bronco pneumopatia cronica ostruttiva, fibrosi polmonare, ipertensione polmonare) che per altre malattie primitivamente neuromuscolari (distrofia muscolare, sclerosi laterale amiotrofica, ecc.) ma con una marcata compromissione respiratoria secondaria. Il laboratorio rappresenta un punto di riferimento a livello nazionale ed internazionale per differenti campi di interesse clinico-scientifico: svezzamento dalla ventilazione meccanica invasiva, performance principali ventilatori meccanici, interazione paziente-ventilatore e valutazione della disfunzione diaframmatica.

 

Attività di Ricerca


Sin dal 2000, anno di apertura del reparto di Pneumologia Riabilitativa, il laboratorio è operante all’interno della divisione, pur senza essere collocato in un locale fisso e ben identificabile. Tecnicamente parlando, il laboratorio consiste in una “working station” mobile che comprende uno pneumotacografo, tre trasduttori di pressione e Respitrace.. La natura “mobile” del laboratorio consente il suo utilizzo anche al letto del paziente difficile da mobilizzare in quanto allettato o in condizioni critiche. L’utilizzo della apparecchiatura è rivolto non solo al paziente ricoverato, ma anche al paziente in visita ambulatoriale o proveniente da altri ospedali per consulenza specialistica. Tale tecnologia è, da circa un anno, supportata anche dallo studio della motilità diaframmatica attraverso l’Ecografia Toracica, metodica attualmente utilizzata di routine nella diagnostica presso il nostro reparto. L’attività di ricerca venne inaugurata dal Dr. Stefano Nava, fondatore e precedente responsabile del laboratorio ed è attualmente gestita dalla Dr.ssa Carlucci in continuità con l’esperienza condotta alcuni anni fa presso il “respiratory team” della Reanimation Medical, Hopital Henri Mondor, a Parigi.

Le attività di ricerca e clinica sono prevalentemente orientate verso i seguenti filoni:

  • Ricerca dei fattori predittivi di svezzamento dalla ventilazione meccanica e dalla cannula tracheotomica dei pazienti sottoposti a ventilazione meccanica invasiva a lungo termine;
  • Studio della interazione tra paziente e ventilatore durante ventilazione meccanica invasiva e non invasiva;
  • Valutazione della meccanica respiratoria in corso di riacutizzazione di BPCO;
  • Valutazione su banco e clinica di nuovi ventilatori e/o nuove modalità di ventilazione;
  • Valutazione Ecografica della funzione diaframmatica nei pazienti affetti da paralisi diaframmatica post-chirurgica ed idiopatica e nei pazienti in cui viene segnalato uno svezzamento difficile;
  • Studio dei pazienti affetti da sindrome delle apnee ostruttive notturne inseriti in programmi di ventilazione non invasiva notturna;
  • Studio dei pazienti affetti da Glicogenosi di tipo II ed eventuali correlazioni con caratteristiche genetiche;
  • Studio funzionale e supporto ventilatorio nei pazienti affetti da sclerosi alterale amiotrofica (SLA).

 

Progetti di Ricerca in corso

  • Effetti della somministrazione degli alti flussi di Ossigeno sulla tolleranza all’esercizio fisico nei pazienti BPCO limitati allo sforzo;
  • Effetti degli alti flussi nel trattamento della riacutizzazione lieve-moderata del BPCO

Progetti di Ricerca in programmazione

  • Effetti fisiologici degli alti flussi nel paziente tracheotomizzato in fase di svezzamento
  • Comparazione dell’effetto a lungo termine della NIV con ossigeno-terapia e alti flussi nel BPCO cronico ipercapnico

 

Pubblicazioni

  • Carlucci A, Vitacca M, Malovini A, Pierucci P, Guerrieri A, Barbano L, Ceriana P, Balestrino A, Santoro C, Pisani L, Corcione N, Nava S. End-of-Life Discussion, Patient Understanding and Determinants of Preferences in Very Severe COPD Patients: A Multicentric Study. COPD. 2016 Mar 30:1-7
  • Cirio S, Piran M, Vitacca M, Piaggi G, Ceriana P, Prazzoli M, Paneroni M, Carlucci A. Effects of heated and humidified high flow gases during high-intensity constant-load exercise on severe COPD patients with ventilator limitation. Respir Med. 2016 Sep;118:128-32.
  • Pierucci P and Carlucci A. End-stage respiratory diseases and respiratory support. In: ERS Monograph on Palliative Care in Respiratory Disease. 2016.  Edited by Claudia Bausewein, David C. Currow and Miriam J. Johnson. ER
  • Ceriana P, Vitacca M, Carlucci A, Paneroni M, Pisani L, Nava S. Changes of Respiratory Mechanics in COPD Patients from Stable State to Acute Exacerbations with Respiratory Failure. COPD. 2016 Dec 20:1-6.
  • Ceriana P, Surbone S, Segagni D, Schreiber A, Carlucci A. Decision-making for tracheostomy in amyotrophic lateral sclerosis (ALS): a retrospective study. Amyotroph Lateral Scler Frontotemporal Degener. 2017 Apr 29:1-6. doi: 10.1080/21678421.2017.1317812.
  • Cortegiani A, Russotto V, Antonelli M, Azoulay E, Carlucci A, Conti G, Demoule A, Ferrer M, Hill NS, Jaber S, Navalesi P, Pelosi P, Scala R, Gregoretti C. Ten important articles on noninvasive ventilation in critically ill patients and insights for the future: A report of expert opinions. BMC Anesthesiol. 2017;17(1):122. doi: 10.1186/s12871-017-0409-0.
  • Trucco F, Pedemonte M, Fiorillo C, Tan HL, Carlucci A, Brisca G, Tacchetti P, Bruno C, Minetti C. Detection of early nocturnal hypoventilation in neuromuscular disorders. J Int Med Res. 2017 Jan 1:300060517728857. doi: 10.1177/0300060517728857