Trapiantati non attivi

Per “trapiantati non attivi” si intende una condizione che si verifica a seguito di un intervento chirurgico nel quale è stato sostituito un organo o un tessuto da un altro individuo vivente o deceduto.

A un assistito/paziente viene associata tale patologia se è verificata almeno una delle seguenti condizioni: 

  • esenzione oltre i 2 anni ed entro i 10 anni precedenti;
  • ricovero ospedaliero oltre i 2 anni ed entro i 10 anni precedenti con diagnosi del tipo (V42.0 V42.1 V42.6 V42.7 V42.8* V42.3 V42.4 V42.5 V42.9);
  • ricovero ospedaliero oltre i 2 anni ed entro i 10 anni precedenti con DRG del tipo (302 103 495 480 481 512 513).