Fibrotorace

Con il termine di Fibrotorace si intende la presenza di estese aderenze di tessuto connettivo nello spazio pleurico che circonda i polmoni. Lo spazio pleurico, o cavità pleurica, è uno spazio sottilissimo in cui è contenuto il liquido pleurico e viene a trovarsi tra i due foglietti (viscerale e parietale), che avvolgono singolarmente ciascun polmone. Esso può verificarsi per diverse cause tra cui emotorace, pleuriti e tubercolosi. Gravi traumi toracici, per esempio, che abbiano provocato multiple fratture costali, possono determinare pleuropolmoniti post-traumatiche, cui consegue – appunto – fibrotorace. Alla radiografia del torace si nota una opacizzazione diffusa, con zone di calcificazione. Si tratta di una condizione che arriva a comportare la compromissione tanto della funzione respiratoria quanto di quella cardiaca e che provoca difficoltà di respirazione, tosse secca e frequente, perdita di peso corporeo, debolezza e affaticabilità.

Il trattamento è chirurgico, e si avvale della tecnica di decorticazione che consente la riespansione del polmone. In chirurgia, per decorticazione si intende l’asportazione di parte o di tutto il rivestimento di una struttura o di un organo.