Deterioramento cognitivo

Con l’avanzare dell’età si possono manifestare perdita di memoria, di capacità cognitive, deficit di attenzione o difficoltà nel linguaggio. Si possono manifestare inoltre difficoltà di concentrazione o di programmazione delle proprie attività. Questo non implica una perdita totale di queste funzioni, si tratta di deterioramento cognitivo detto lieve che manifesta la diminuzione di queste funzioni, ma le normali attività quotidiane non sono compromesse. 

Si tratta di una condizione tra il normale deterioramento cognitivo e la condizione più grave della demenza.

Per una corretta diagnosi è opportuno sottoporsi a una valutazione neuropsicologica che valuti il livello di compromissione delle funzioni.