Dermatite

La Dermatite è un’infiammazione diffusa della pelle (di cui il derma è uno strato) che, a seconda della sua origine, produce vescicole, desquamazione, arrossamento e gonfiore. Ne esistono diverse forme, ma quelle più comuni sono la Dermatite atopica, la Dermatite da contatto e la Dermatite seborroica.

La prima, nota anche come eczema, si manifesta prevalentemente in età pediatrica e tende a ridursi o a scomparire con l’età adulta. Si presenta tramite eruzioni cutanee al volto, al collo, alle mani, alle braccia, alle gambe e ai piedi, nonché nella piega del gomito e delle ginocchia in quanto zone umide soggette a irritazione. Tali chiazze sono rosse e pruriginose, tanto da indurre il soggetto a grattarsi di frequente. Ne derivano desquamazioni e lesioni che possono favorire la penetrazione di batteri e lo sviluppo di infezioni virali. Le cause non sono note, ma all’origine potrebbe esservi una componente ereditaria. Possono concorrere lo stress, i cambiamenti stagionali, il contatto con tessuti di tipo sintetico, i disturbi allergici e l’asma.

La Dermatite da contatto è dovuta al contatto diretto della pelle con sostanze chimiche irritanti o allergeniche, come quelle contenute in alcuni prodotti cosmetici o per la pulizia degli ambienti (parabeni), metalli (nichel e cobalto), coloranti, profumi, gomma e piante (edera velenosa). La sensibilizzazione a tali sostanze può avvenire dopo una sola esposizione, dopo alcune ore o persino dopo anni, provocando prurito o dolore, lieve rossore, gonfiore e formazione di piccole vescicole nelle zone che sono venute a contatto con la sostanza.

La Dermatite seborroica è un’infiammazione tipica, soprattutto, del cuoio cappelluto, influenzata probabilmente dalla presenza di un fungo del tipo Malassezia, ma anche da squilibri ormonali, stress e farmaci (corticosteroidi). Desquamazione e prurito sono i sintomi più comuni, accompagnati da formazioni in rilievo o croste giallastre.

La diagnosi della Dermatite si basa sull’esame della pelle e dei sintomi, ma può essere confortata da test cutanei, analisi del sangue e biopsia. Il trattamento dipende dalla causa: possono essere consigliati la fototerapia (esposizione ai raggi ultravioletti), l’applicazione di unguenti a base di corticosteroidi e di creme idratanti, gli impacchi di acqua fredda, l’assunzione di antistaminici per il prurito. La Dermatite si può prevenire evitando il contatto con sostanze irritanti note, l’uso di saponi aggressivi, la secchezza eccessiva della pelle e prediligendo l’uso di indumenti di cotone e l’igiene degli ambienti.