Laboratorio di Comunicazione e Domotica (LCD)

Il Laboratorio di Comunicazione e Domotica (LCD) è noto su tutto il territorio nazionale per le consulenze tecniche che fornisce nell’ambito della Comunicazione Aumentativa-Alternativa a pazienti caregiver e operatori sanitari. Inoltre, è conosciuto per la realizzazione di strumenti per la comunicazione e il controllo ambientale (domotica) rivolti principalmente a persone affette da Sclerosi Laterale Amiotrofica. Da oltre 10 anni collabora con il Centro d’ascolto dell’AISLA (Associazione Italiana Sclerosi Laterale Amiotrofica ONLUS) nel fornire informazioni e consigli riguardo agli ausili per la comunicazione. Presso il Laboratorio è presente un’area espositiva (Ausilioteca della Comunicazione e della Domotica) dove i pazienti possono provare i dispositivi di comunicazione ad alta e bassa tecnologia.

 

Attività di Ricerca

L’attività del Laboratorio di Comunicazione e Domotica è riconducibile nell’ambito dell’obiettivo istituzionale della Istituti Clinici Scientitifi Maugeri, che riguarda il recupero delle menomazioni funzionali conseguenti a patologie.

Strumenti disponibili

  • Computer equipaggiati con software di comunicazione facilitata e di controllo ambientale.

  • Comunicatore ad alta tecnologia a controllo oculare.

  • Dispositivi di accesso facilitato al PC (testiere con scudo, slitte articolate, sistemi di puntamento tramite i movimenti della testa, touchscreen, ecc.).

  • Telecomandi di controllo IR e radiofrequenza.

  • Sistemi di chiamata d’emergenza senza fili ad accesso facilitato.

  • Apparecchi e dispositivi della vita quotidiana controllati tramite PC: lampade regolabili in luminosità, ventilatore, radio, apriporta elettrico; ed elettrodomestici controllati tramite raggi infrarossi: televisione LCD, videoregistratore, DVD.

  • Ausili per la comunicazione a bassa tecnologia (tavole ETRAN, tavole alfabetiche, ecc.).

Nuove Tecnologie per la Riabilitazione e l’Autonomia Funzionale

La realizzazione di sistemi di comunicazione ad accesso facilitato basati sul PC (a basso costo), ha permesso a molti pazienti affetti da Sclerosi Laterale Amiotrofica di ripristinare la comunicare anche in condizioni motorie gravemente compromesse. La possibilità di eseguire in autonomia alcune semplici operazioni d’interazione con l’ambiente domestico, come per esempio: accendere o spegnare le luci, comandare la TV, cambiare canale o variare il volume, chiamare aiuto in caso d’emergenza tramite un campanello senza fili ad accesso facilitato, ha conferito ai pazienti nuove abilità, maggiore dignità e indipendenza. L’uso di questi dispositivi ha inoltre alleggerito i caregiver da continui e ripetitivi interventi d’assistenza. Grazie ai sistemi a basso costo realizzati è stata data la possibilità a molte persone di usufruire di fondamentali ausili tecnologici non sempre previsti e rimborsati dal Servizio Sanitario Nazionale.

Realizzazione di dispositivi per la comunicazione aumentativa alternativa

  • Progettazione e realizzazione di un sensore di comando (con microfono e speaker incorporato) per gestire gli assistenti vocali degli smartphone, per pazienti tetraplegici.

  • Progettazione e messa a punto di una suite di applicazioni (APP ComuniCARE) per la Comunicazione Aumentativa-Alternativa, con sintesi vocale e controllo ambientale (a raggi infrarossi e protocollo X10) ad accesso facilitato. Il sistema è gestibile da pazienti affetti da gravi disabilità motorie attraverso l’interazione con un solo sensore di comando o altre metodiche di accesso facilitato.

  • Progettazione e realizzazione di un “sensore di comando ad alta sensibilità” per gestire il sistema di Comunicazione Aumentativa-Alternativa e di controllo ambientale con accesso “a scansione” e la relativa interfaccia USB 2.0 per il collegamento col PC.

  • Realizzazione di un campanello di chiamata d’emergenza senza fili accessibile tramite un sensore di comando ad alta sensibilità.

  • Progettazione e realizzazione di un sistema di fissaggio per i “sensori di comando” compatibile con i braccetti Manfrotto, utile per assicurare il pulsante al letto o alla carrozzina del paziente.

 

Attività educazionale

Il personale del Laboratorio svolge attività educazionale interna ed esterna, e partecipa in qualità di relatore a corsi e convegni sia a livello nazionale che a livello internazionale. Il personale è impegnato altresì nella raccolta di dati e nella produzione di articoli scientifici.

Il Laboratorio svolge inoltre attività educazionale riguardo agli strumenti di comunicazione aumentativa alternativa e di domotica per le gravi disabilità motorie e fonoarticolatorie rivolta a pazienti, caregiver, personale medico e tecnico sanitario che quotidianamente contattano la struttura da tutta Italia. Presso il Laboratorio effettuano tirocinio e stilano la Tesi di Laurea allievi fisioterapisti provenienti dall’Università del Piemonte Orientale UPO di Novara, dall’Università dell’Insubria di Varese e dal SUPSI (Scuola Universitaria della Svizzera Italiana).

 

Pubblicazioni

  • Caligari M, Godi M, Guglielmetti S, Franchignoni F, Nardone A. Eye Tracker Communication Devices in Amyotrophic Lateral Sclerosis: impact on disability and quality of life. Amyotrophic Lateral Sclerosis and Frontotemporal Degeneration, 2013.

  • Ferriero G, Caligari M, Ronconi G, Franchignoni F. When are high-tech communicators effective in Parkinson’s disease? Int J Rehabil Res, 2012 Dec 19. 2012 Mar; 35 (1): 75-7.